Logo_AIMA

Informazioni sui corsi, classi e docenti, sedi e contatti, modulo di iscrizione

Centro di Alta Formazione Musicale

 

Tecnica Pianistica

a cura di

Gianfranco Granata

 


Il nostro canale


youtube

 

 



Riccardo Savinelli (viola)


E' Prima Viola dell’Orchestra Sinfonica di Roma.
Si diploma in viola presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara. Sin da piccolo partecipa a diversi concorsi per giovani musicisti imponendosi all’attenzione delle giurie ottenendo premi e riconoscimenti (Concorso Aulòs di Rimini, Concorso Vittorio Veneto). Suona in qualità di Prima Viola nell’Orchestra Giovanile di Vicenza approfondendo sia il repertorio orchestrale con il M° Leon Spierer (già violino di spalla dei Berliner), sia quello strumentale con il M° Jody Levitz. Ancora non diplomato viene chiamato ad eseguire “The Beggar’s Opera” di Britten a parti reali per il Teatro Coccia di Novara e i Quartetti con pianoforte di Brahms per la stagione cameristica della “Fondazione Guido Cantelli” di Milano.Si perfeziona presso l’Accademia “Stauffer” di Cremona sotto la guida del M° Bruno Giuranna. In seguito si trasferisce in Belgio e consegue la Laurea di II livello in Viola presso l’Università “Hogeschool-Gent, Departement Muziek en Dramatische Kunst” di Gent sotto la guida del grande virtuoso russo M° Michael Kugel. Con alcuni compagni di studi forma il “Brioso Quartet” con il quale suona presso le più importanti istituzioni belghe e partecipa al Concorso Internazionale per Quartetto d’Archi “Wedstrijd Strijkkwartet” (Gent, Belgio) vincendo il secondo premio assoluto (primo non assegnato). Suona con il suo trio (pf, vla e cl) per diverse istituzioni musicali del Belgio e in occasione dell’inaugurazione del nuovo museo della “Guggenheim Museum Foundation”, il “Marta Herford Museum” a Herford (Germania). Parallelamente si laurea in Filosofia presso l’Università degli Studi del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”, Facoltà di Lettere e Filosofia di Vercelli, con il Prof. Livio Bottani, con una tesi di Filosofia della Musica su Vladimir Jankélévitch. Collabora con diverse orchestre quali la “Camerata Strumentale” di Prato, “Fondazione del Teatro Lirico di Cagliari”, l’ensemble musicale “I Fiamminghi” (concerti in Belgio e Germania), suonando con direttori importanti come Maga, Barshai, Maazel. Nel 2005 viene chiamato dal M° G. Noseda a far parte della sua Orchestra per il Festival delle “Settimane musicali di Stresa”. Suona in formazioni cameristiche per istituzioni musicali quali Teatro Coccia di Novara, Fondazione Guido Cantelli di Milano, Accademia dei Cameristi di Bari, Settimane musicali di Stresa, Festival di Spoleto, Festival di Portogruaro, Festival ‘Musica sull’acqua’ di Colico, Auditorium Conciliazione Roma, collaborando con musicisti come E. Pace, K. Bogino, P. Vernikov, A. Oliva, A. Dresler, R. Christ, G. Geminiani. Continua ad approfondire il repertorio cameristico e sinfonico perfezionandosi con musicisti quali S. Braconi (Orchestra del Teatro alla Scala, 2007), D. Waskiewicz (Orchestra Mozart, Bologna 2008-9), G. Karni (Orchestra Tonhalle, Zurigo 2009). Nel 2009 viene chiamato a far parte della Symphonica d’Italia con la quale si esibisce in Italia e in Francia in concerti diretti dal M° L. Maazel. Ha inoltre intrapreso una collaborazione con Spira Mirabilis che lo ha visto impegnato in progetti in Italia e Germania. Su invito del M° A. Allegrini è entrato a far parte come Prima viola della Human Right Orchestra, progetto che raccoglie musicisti dalle migliori orchestra europee con l’intento di promuovere iniziative a favore dei diritti dell’uomo.
Collabora con la rivista “Allegro con brio” per la quale scrive articoli di musica e filosofia. Dal 2004 ricopre il ruolo di Prima Viola dell’Orchestra Sinfonica di Roma, con la quale ha avuto la possibilità di approfondire il grande repertorio sinfonico, affrontando sia autori del classicismo viennese, sia autori quali Bruckner, Beethoven, Mahler, Brahms, Schumann (dei quali ha eseguito gli integrali), e lavori di Shostakovich, Strauss, Wagner, esibendosi anche in veste di solista come per il Don Quixote di Strauss o il Sesto concerto Brandeburghese di Bach. Con l’Orchestra Sinfonica di Roma ha intrapreso una fitta collaborazione con Naxos per la quale si sta realizzando il progetto di incisione di tutto il repertorio sinfonico italiano dell’ ‘800 e ‘900. A tal proposito ha di recente inciso, sempre per Naxos, il triplo concerto di Ghedini per trio d’archi e orchestra con la partecipazione al violino di P. Chiavacci e al violoncello di G. Scaglione. A settembre ha ricoperto il ruolo di insegnante di Viola presso il liceo musicale ‘Farnesina’ di Roma. Grande appassionato di letteratura e di libri, ha di recente visti pubblicati alcuni suoi racconti editi da Giulio Perrone Editore.

volodymyr kuzma

News:

 

 





AIMA, Accademia Italiana Musica Arte | 

Informazioni sui corsi, classi e docenti, sedi e contatti