propedeutica musicale

In questo corso i bambini imparano a “stare nella musica”! Spesso erroneamente si confonde la propedeutica Musicale con lo studio di uno strumento specifico, non e’ così !IL Corso offre l’apprendimento delle prime ma fondamentali nozioni che compongono la musica stessa o che fanno parte delle dinamiche musicali. Il tutto svolto con attivita’ prevalentemente ludiche affinche’ i bambini apprendano divertendosi.
Le principali dinamiche musicali possono essere: il piano ed il forte, il crescendo ed il diminuendo, la nomenclatura delle note, le chiavi musicali, l’ attacco ed il riposo (o pausa), per imparare a seguire una direzione orchestrale. Quest’ultimo aiuterà il bambino nello sviluppo dell’autocontrollo, ed inoltre la capacita’ di imparare ad ascoltare l’altro. E’ molto importante l’educazione all’ ascolto. Per questo verranno proposti brani musicali dei diversi generi (classica, jazz, pop, soul, musica della natura…) E tecniche per imparare ad ascoltarli in silenzio. Al termine dell’ascolto si osservano le emozioni che quel brano ha suscitato in ciascuno. È sempre molto interessante vedere le reazioni dei bambini ai vari ascolti.
Alcuni giochi proposti:
• acchiappa nota rubabandiera con le note
• ascolti di vari strumenti raggruppati per genere (tastiere, fiati, percussioni, strumenti a corda)
• simulazione di una piccola orchestra ed apprendimento delle dinamiche di questa. Ad esempio si gioca ad essere un orchestra simulando un temporale…
• imparare piccole canzoncine
• “fazzoletti” (attenendosi al metodo gordon l’esercizio consiste nel muoversi a tempo durante la musica e immobilizzarsi durante la durata della pausa (propedeutica orchestrale)
• bolle di sapone: i bambini devono indovinare a seconda della posizione delle bolle in aria il suono acuto medio e grave delle note.
• piccoli vocalizzi e sequenze musicali proposte dall’insegnante per capire il grado di musicalita’ del bambino.
• mosca ceca degli strumenti: un bambino viene bendato, ognuno degli altri bambini si posizionerá con uno strumento da una parte della stanza. Tutti insieme al via inizieranno a suonare, il bimbo bendato dovra’ individuare uno strumento da me indicato precedentemente cercando di avvicinarsi con l’aiuto dell’insegnante il piu possibile a questo. L’esercizio aiuta il bambino a sviluppare il cosidetto orecchio ed a concentrarsi. Non facile cercare di scoprire il suono di uno xilofono o di una maracas quando tamburelli, flauti, bonghi ed altri strumenti indubbiamante più rumorosi vengono suonati all’unisono.